jarom_new

Jarom, un clic per l’India

 

Visite mediche nel dispensario di Jareya

Visite mediche nel dispensario di Jareya

Jarom, l’associazione no-profit che sostiene le comunità nell’area di Jareya, nord-est dell’India dove opera una comunità di Padri Dottrinari, ha lanciato un progetto per finanziare il dispensario che garantisce un punto di primo soccorso agli abitanti dell’area di Jareya, zona rurale priva di centri sanitari pubblici o privati.

Si può sostenere il progetto donando tramite il sito https://www.produzionidalbasso.com/project/il-dispensario-di-jareya-india-per-una-assistenza-medica-nella-scuola-e-nei-villaggi

La cappella di San Giovanni Battista in Santa Maria in Monticelli

Nuova collocazione per le reliquie del beato De Bus

Il beato Cesare De Bus, fondatore della Congregazione dei padri Dottrinari, sarà proclamato santo dal Papa.

Nella casa generalizia di Santa Maria Monticelli, nell’omonima via a Roma, la cappella di San Giovanni Battista sarà restaurata per ospitare la nuova urna dove saranno collocate definitivamente le reliquie di padre Cesare.

L’urna sarà realizzata dallo scultore Ernesto Lamagna, autore di molte e celebri opere in Italia, Germania, Olanda, Svizzera, Francia, Inghilterra, Stati Uniti e Giappone.

Per sostenere i costi del restauro della cappella di San Giovanni e per la scultura dell’urna si può fare una donazione con la causale “Padre Cesare Santo”, tramite bonifico intestato a Congregazione dei Preti della Dottrina Cristiana, su Banca Popolare di Sondrio, IBAN IT26 I056 9603 2350 0000 2581 X76, oppure tramite C/C POSTALE N. 14230007

Taize

L’incontro di Taizé on line

L’incontro per i giovani di fine anno della Comunità di Taizé si svolgerà online. L’appuntamento, giunto alla 43ª edizione, avrebbe dovuto svolgersi quest’anno a Torino, ma a causa del Covid è stato spostato al 2021.

Per non rinunciare a questo momento di comunione e condivisione l’incontro sarà online, aperto ai giovani di tutto il mondo, sul sito https://www.taize.fr/it

Gesù_Nazareno_icona

Confessarsi ai tempi del Covid

Il vescovo di Torino, mons. Cesare Nosiglia, ha disposto che, a causa del protrarsi della pandemia, al termine di ogni messa festiva tra il 19 dicembre e fino al 6 gennaio, sarà celebrato il Rito della Penitenza con Assoluzione generale.
Il rito sostituisce la confessione individuale in questo periodo pandemico, ma richiede partecipazione consapevole e autentico pentimento, con l’impegno ad accostarsi al sacramento non appena sarà terminata l’emergenza sanitaria.
candele-avvento

Avvento, viveri per i poveri

Avvento: un tempo di preparazione, preghiera e solidarietà.

La San Vincenzo e il Centro di Ascolto della parrocchia propongono la raccolta viveri.

Le derrata alimentari non deperibili (pasta, omogeneizzati alla frutta, olio, passata di pomodoro, farina, tonno, legumi, biscotti, caffè, latte e zucchero) e prodotti per la casa o per l’igiene personale (detersivi, sapone, saponette, carta igienica, shampoo, pannolini per neonati) potranno essere depositati nei cesti di fronte all’altare; saranno poi distribuiti ai poveri.

Print

Buoni Amici di Scuola per Il Mosaico

Torna Amici di Scuola: facendo la spesa nei supermercati Esselunga – anche on line su www.esselungaacasa.it – è possibile richiedere i buoni scuola.

Il Mosaico, l’associazione della parrocchia che combatte la dispersione scolastica accompagnando nello studio scolari delle elementari e studenti delle scuola medie inferiori e superiori, in particolare poveri e stranieri, partecipa all’iniziativa che consentirà il ritiro gratuito di materiale didattico.

Quest’anno aderiscono ad Amici di Scuola anche i distributori Q8 che rilasceranno per ogni rifornimento superiore a 25€ uno scontrino con il codice a barre e le Profumerie EsserBella.

Raccogliete i buoni Amici di Scuola e metteteli nella buca della parrocchia, in via Palmieri 39: lo scorso anno, grazie ai buoni, Il Mosaico ha ricevuto tre microfoni wi-fi.

Serve impegno: bisogna superare i 250 buoni raccolti.

catechismo

Il Catechismo al tempo del Covid

L’emergenza sanitaria per la pandemia Covid 19 impone attenzioni e regole anche per le attività pastorali.
Il Catechismo non è esente: i bambini e le bambine di II elementare inizieranno il percorso di iniziazione ai sacramenti nell’ottobre del prossimo anno, 2021, quando si appresteranno quindi a frequentare la III elementare.
I bambini e le bambine iscritti alla III e IV elementare, come indicato anche dall’arcivescovo di Torino e Susa mons. Cesare Nosiglia nella lettera alle famiglie della Diocesi, riprenderanno il percorso iniziato lo scorso anno durante il tempo di Avvento, indicativamente nella prima settimana di dicembre.
Bambini e ragazzi più grandi riprenderanno la catechesi nei gruppi di appartenenza con gradualità, a mano a mano che Agesci, MEG e Gruppo Uno ricominceranno a incontrarsi, sempre nel rigoroso rispetto delle norme sanitarie.